Home page » Progetti » Sol
Tutti i Progetti Progetti > Sol

SOL è un progetto europeo cofinanziato dal programma "Central Europe". Il progetto coinvolge 8 paesi dell'Europa Centrale: Germania, Italia, Austria, Slovenia, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca ed Ungheria

SOL – Save Our Lives – Una Strategia globale di Sicurezza Stradale per l’Europa Centrale

Il Progetto mira a fornire qualità professionali, esperienze e strumenti alle amministrazioni pubbliche locali al fine di aumentare la Sicurezza stradale nelle loro aree di competenza. Il Progetto SOL mira inoltre ad aiutare le comunità dello spazio dell'Europa Centrale  (CEUS) in linea con le principali  raccomandazioni del Rapporto mondiale  sulla prevenzione degli infortuni dovuti agli  incidenti stradali (World Bank), tra le quali un aumento complessivo dell'impegno politico nei confronti della Sicurezza stradale, lo sviluppo di strategie e di piani d'azione, l'allocazione delle risorse volte a prevenire o mitigare i principali fattori di rischio, la realizzazione di progetti, il monitoraggio e la valutazione degli impatti.

http://www.sol-project.eu
http://www.alot.it/ilmesedelpedone
Le fermate del trasporto pubblico locale
L'autotrasporto sempre più sicuro
Linee Guida finali (ENG)

Info progetto

Status Completato
Candidatura 2a Call Central Europe - co-finanziamento FESR
Programma Central Europe - co-finanziamento FESR
Durata 01/04/2010 - 30/06/2013
Budget totali € 3.500.000; co-finanziamento FESR 80%
Leader A.L.O.T. s.c.ar.l, Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica – IT

Partners

cod

partners

zona

guida il work package

LP

ALOT, Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica

IT

WP1

PP02

FGM-AMOR, Austrian Mobility Research FGM-AMOR (Technical Consultancy)

AT

WP2

PP03

Province of Styria, department of transport

AT

PP04

U-IGT, Institute of Geography, University of Tübingen (University)

DE

WP6

PP05

HBH Projects

CZ

PP06

ITS – Motor Transport Institute, National road safety agency

PL

WP3

PP08

U-ZILINSKA, University

SK

PP09

GRSP-HU, Global Road Safety Partnership Hungary (National branch of GRSP)

HU

WP4

PP10

KTI research Institute for Transport Sciences

HU

WP5

PP11

AMZS, Automobile Association of Slovenia

SI

PP12

ZAS - The Association of the Driving Schools in the Slovak Republic

SI

PP13

WORD – PL Regional Road Traffic Centre - Road Safety Centre in Olsztyn

PL

Work package

cod

work package

WP1

Gestione e coordinamento del progetto: SOL è costruito con una struttura comune di Project Management ottimizzata per raggiungere gli obiettivi e sviluppare una strategia transnazionale sulla sicurezza stradale dell’ Europa centrale. ALOT, come punto centrale di comunicazione e di monitoraggio, coordina tutte le strutture, i corpi e gli atti di gestione del lavoro quotidiano, per i processi decisionali e per la distribuzione dei compiti. ALOT crea le bozze e guida la struttura lavorativa del SOL Steering Commitee (SSC).

WP2

Coordinamento della comunicazione e diffusione dei documenti: FGM-AMOR è il soggetto responsabile per la comunicazione trasnazionale che monitora il lavoro grafico per le attività di comunicazione di livello locale/regionale di tutti i gruppi di lavoro (PP) ed anche il coordinamento complessivo dei media incluso le conferenze stampa alle fasi cruciali di progetto. L'obiettivo principale di questo  gruppo è di garantire una comunicazione completa e che rispetti gli obiettivi del progetto SOL, le azioni e i risultati per gli utenti della strada, i decision makers, i politici, gli attori della sicurezza stradale e lo staff tecnico. FGM-AMOR crea la corporate identity del progetto SOL e sviluppa ed implementa il sito ufficiale che è il principale modello di comunicazione dal quale si possono trarre informazioni attuali e dettagliate.  In aggiunta, sono pubblicati  un eMagazine transnazionale del progetto SOL e una newsletter nazionale per ogni area pilota. Il Leader ALOT è responsabile della creazione, della stampa e dell'invio di tutte le comunicazioni cartacee.

WP3

Valutazione della Sicurezza Stradale negli Spazi dell’Europa Centrale e formazione dei Gruppi di Multi-stakeholders: obiettivo principale di questo gruppo è assistere le comunità locali a capire la portata dei problemi inerenti la Sicurezza Stradale nel loro territorio ed identificarne le esigenze per organizzare corsi di formazione professionali e costruire gruppi/settori multidisciplinari che possano coordinare, gestire, monitorare e migliorare l'implementazione delle iniziative sulla Sicurezza Stradale delle comunità locali.

WP4

Sviluppo della capacita' di pianificazione e della programmazione regionale: i gruppi di comunità multisettoriali e disciplinari della Sicurezza Stradale Nazionale (RSN) costruiti nel WP3, verranno coinvolti in  programmi formativi sulla sicurezza stradale e si raccorderanno ad una metodologia "train-the-trainer". L'obiettivo è di sviluppare il livello di Sicurezza Stradale della comunità locale, le strategie di trasporto sostenibile e le azioni prioritarie con il gruppo della Comunità della RSN: le strategie e la priorità d'azione saranno basate sullo sviluppo di buone pratiche globali e considereranno la normativa e le procedure nazionali, la capacità locale (umana e finanziaria) e gli interessi locali.

WP5

Implementazione, Monitoraggio e Valutazione della Sicurezza Stradale: il WP5 si focalizza sull'implementazione delle misure nelle strategie delle singole comunità che si occupano di Sicurezza Stradale e di piani d'azione e/o sul trasferimento di programmi regionali sulla sicurezza stradale ad un livello locale attraverso comunicatori che favoriscono la consapevolezza e le azioni. I piani d'azione scelti devono focalizzarsi sui principali fattori di rischio per gli utenti della strada e vengono scelti dai gruppi di comunità che si occupano di sicurezza stradale. La singole misure saranno quindi diverse tra le comunità a seconda del risultato della valutazione della situazione e del contenuto delle strategie/piani d'azione, che sarà adattato alla specifica situazione locale. Tuttavia ci sono misure di buone pratiche che hanno dimostrato di essere in gran parte il caposaldo di programmi di successo indipendentemente dal luogo o dal contesto culturale; esse riguardano la prevenzione di incidenti stradali connessi alla velocità e di infortuni negli incidenti stradali ai bambini. Quest’azione complessiva contribuisce al raggiungimento di risultati concreti e tangibili all'interno delle comunità dei partners.

WP6

Validazione, Capitalizzazione e creazione di una rete transnazionale nell’Europa Centrale per la Sicurezza Stradale: questa azione di articola in 4 elementi che costituiscono una sequenza logica e si completano a vicenda:1. tutti gli strumenti sviluppati dai gruppi WP3-5 saranno raccolti, descritti e validati dal SOLAB e da altre organizzazioni competenti2. il manuale finale del progetto SOL servirà come linea guida per la replica da parte di altre organizzazioni interessate che seguiranno3. sarà alimentato il continuo processo di creazione di una rete transnazionale sulla Sicurezza Stradale all'interno del CEUS e di collegarla alle reti europee e mondiali esistenti ed ad altre iniziative4. garantire la futura esistenza delle strutture di gestione che sono state create all'interno delle aree pilota e l'uso intensivo e ampio degli strumenti creati dal Sistema Nazionale della Sicurezza Stradale e da altre organizzazioni all'interno del CEUS.

Background

L'Europa affronta ogni anno oltre 34.000 decessi per incidenti stradali. Il numero di vittime nella zona del programma Central Europe Space (CEUS) è maggiore che in altre regioni europee ed è aumentato negli ultimi anni. Pertanto, la "European Road Safety Charter" (http://www.erscharter.eu) mira a diminuire il numero di incidenti stradali del 50% nel medio termine, ed il progetto SOL, Save Our Lives sostiene questo obiettivo.

Azioni

  • Stabilire i gruppi di multistakeholder a livello nazionale/regionale (guida, supporto), e nelle  comunità locali (implementazione).
  • Valutazione della situazione attuale
  • Seminari mirati (fattori di rischio, mobilità sostenibile)
  • Strategie e piani d’azione della comunità
  • Rafforzamento, coordinamento, pianificazione, uso dei dati

I progetti pilota di ALOT si sono sviluppati attorno ai temi della sicurezza nel trasporto pubblico locale (campagne di sensibilizzazione) e sulla sicurezza legata al trasporto pesante (corsi per autotrasportatori, aumento consapevolezza pubblica sul tema, analisi del sistema della mobilità dei mezzi pesanti).

Azioni locali

Nell’ambito del territorio dell’Est Lombardia, ALOT ha attivato due azioni pilota, una nella Provincia di Mantova focalizzata sulla sicurezza nell’autotrasporto delle merci e una nella Provincia di Brescia sul Trasporto Pubblico con particolare riferimento alla sicurezza nell’ambito delle fermate del trasporto pubblico.

Pilota Mantova: Il territorio mantovano presenta alcune criticità per quanto attiene il trasporto merci, che possono essere riconducibili ad una ripartizione modale dei trasporti molto sbilanciata verso il trasporto su strada, che comporta di conseguenza problemi di congestione sulle strade e di sicurezza stradale, a cui si aggiungono problematiche di sicurezza stradale legate al lavoro (stanchezza, sonnolenza, rispetto delle regole). Pertanto si è impostata una campagna finalizzata ad aumentare la consapevolezza circa la gravità degli incidenti che coinvolgono i mezzi pesanti e valutare ed implementare possibili misure educative (ad. es corsi formativi) atte a migliorare la sicurezza degli autisti e degli utenti più vulnerabili della strada, affrontando questioni quali il rispetto delle regole della strada, la stanchezza e la sonnolenza e promuovendo la sicurezza stradale sul lavoro e la sicurezza dei veicoli (alcohol locks e altri possibili dispositivi).

Pilota Brescia: Le principali problematiche che riguardano la sicurezza del trasporto collettivo in Provincia di Brescia sono riconducibili all’ampiezza del bacino di utenza, all’elevato numero di passeggeri trasportati, ai potenziali conflitti del mezzo con gli altri utenti della strada e alle condizioni di lavoro degli autisti (stanchezza, sonnolenza, rispetto delle regole della strada). In particolare il progetto pilota che il progetto SOL ha sviluppato nella provincia di Brescia si è focalizzato sugli aspetti infrastrutturali e sui ruoli che una corretta localizzazione e progettazione delle fermate e dei relativi percorsi pedonali di accesso rivestono sulla sicurezza della rete del trasporto collettivo. Gli obiettivi di questa azione pilota sono di investigare il sistema del trasporto collettivo su gomma in provincia di Brescia e le relative problematiche di sicurezza stradale connesse alla localizzazione e alla progettazione delle fermate esistenti in ambito extraurbano in particolare su due linee pilota: i percorsi pedonali da e per queste e gli attraversamenti pedonali corrispondenti. Quindi si tenta un complessivo aumento della sicurezza dei veicoli adibiti al trasporto collettivo su gomma e della consapevolezza pubblica sulle tematiche della sicurezza stradale, della mobilità sostenibile e del trasporto collettivo.

Obiettivo strategico

L'obiettivo principale del progetto è quello di promuovere una mobilità sostenibile ed  aumentare la consapevolezza dei problemi sulla Sicurezza Stradale, oltre a contribuire al raggiungimento di una migliore qualità delle condizioni di vita.

Tale obiettivo verrà conseguito mediante lo sviluppo di una strategia che supporti la regione nel raggiungimento di più elevati standard europei  nella Sicurezza Stradale attraverso:

  • la valutazione delle problematiche, delle politiche e delle istituzioni coinvolte in materia di Sicurezza Stradale  e della capacità di prevenzione degli incidenti stradalela maturazione delle istituzioni e la creazione efficace di partnership  multisettoriali orizzontali e verticali

  • la preparazione di strategie regionali/locali, piani d'azione e l'allocazione delle risorse endogene per affrontare il problema

  • l'implementazione di azioni specifiche per prevenire gli incidenti stradali, ridurre al minimo le lesioni e le loro conseguenze

  • la creazione di  un maggiore livello di consapevolezza, di  impegno e di capacità decisionale 

  • lo sviluppo di  strumenti replicabili all'interno del territorio europeo

  • l'adozione di politiche sulla Sicurezza stradale nel più ampio contesto della promozione di forme sostenibili di mobilità

Obiettivi-risultati

obiettivo

risultato atteso

risultato raggiunto


Diffondere una mobilità sostenibile ed aumentare la consapevolezza dei problemi sulla Sicurezza Stradale, oltre a contribuire al raggiungimento di una maggiore qualità delle condizioni di vita. 

 

Maggiore consapevolezza delle problematiche che affliggono le comunità locali attraverso una valutazione della sicurezza stradale e ricognizione delle capacità istituzionali nelle regioni coinvolte.

 

Valutazione della Sicurezza stradale attraverso l’analisi dei dati all’interno di 12 comunità locali.

 

Creazione di gruppi di Stakeholder locali per migliorare le competenze in materia di sicurezza stradale e condividere le esperienze di soluzioni nell’ambito della mobilità sostenibile.

 

Accrescimento delle competenze attraverso interventi formativi e pianificazione strutturata delle azioni in materia di Sicurezza stradale mediante lo sviluppo di una Strategia generale, Strategie e Piani d’azione locali e Azioni pilota.
 

Produzione di materiale formativo e organizzazione di corsi di formazione transnazionali e presso le comunità locali. 
 

Riduzione dei morti e dei feriti sulle strade locali.

 

Miglioramento delle performance attraverso un attento monitoraggio nell’implementazione delle attività.
 


 
 

Divulgazione locale, nazionale e transnazionale delle buone pratiche relative alla mobilità sostenibile attraverso un documento condiviso dai partners di progetto.
 

Convalida, capitalizzazione dei risultati e replicabilità dei Network transnazionali inclusivi di stesura e diffusione di un Manuale finale.

 

Produzione di documenti finali: Linee Guida indirizzate agli esperti agli stakeholders e ai pianificatori della sicurezza stradale; elaborazione di una campagna transnazionale; redazione del documento concernente la strategia transnazionale adottata.


 

Grazie alle due azioni pilota, SOL intende assicurare al cittadino una maggiore sicurezza quando si trova sulle strade locali e in particolare nei pressi delle fermate del trasporto pubblico, ma anche una maggiore sicurezza lungo le arterie principali del suo territorio grazie alle politiche sulle mobilità sostenibile promosse all’interno delle sue attività.

Il progetto fornisce alla pubblica amministrazione linee guida, strategie e piani d’azione per migliorare la gestione delle modalità di trasporto al fine di ridurre l’uso dei mezzi privati ed incentivare l’uso del Trasporto Pubblico Locale o della mobilità ciclo-pedonale, ma anche ridurre il numero degli incidenti stradali e delle vittime. Quindi aiuta a migliorare le politiche decisionali della PA e ad aumentare la condivisione delle politiche di mobilità con altri Paesi dell’Europa Centrale.

Grazie anche ai corsi di formazione, le aziende di trasporto pubbliche e private hanno la possibilità di migliorare la conoscenza del proprio personale in materia di sicurezza stradale, soprattutto dal punto di vista comportamentale, rendendo i conducenti più consapevoli dei loro limiti e del rispetto delle regole della strada al fine di ridurre il numero di morti e feriti.

Tutto il Territorio Progetti > Sol > Territorio
Tutte le Soluzioni Progetti > Sol > Soluzioni

Copyright © 2017 ALOT | Tutti i diritti riservati | Privacy policy | design by Emporio ADV

Diagonale