Home page » Soluzioni » Pianificazione territoriale
tutte le soluzioni Soluzioni > Pianificazione territoriale

Trasporti, logistica e pianificazione ambientale

Una corretta pianificazione territoriale ed ambientale non può prescindere da un’attenta analisi della situazione, presente e futura, del sistema logistico e trasportistico stradale.

La pianificazione dei trasporti e della logistica sul territorio stringe uno stretto legame con la pianificazione ambientale. I flussi di traffico delle merci e delle persone derivano infatti da spostamenti generati dal sistema territoriale delle attività e delle funzioni. Una corretta pianificazione del territorio deve quindi tenere in considerazione anche la situazione (attuale e di scenario) della rete dei trasporti, stradale, ferroviaria e fluviale, visto che un’analisi superficiale delle caratteristiche del territorio potrebbe portare, se non ben inserita nel contesto delle infrastrutture, ad effetti negativi sul piano del sistema dei trasporti e della congestione stradale.
La pianificazione ambientale è un metodo di pianificazione sostenibile che si occupa di studiare e regolamentare i processi di governo del territorio e di valutarne le conseguenti dinamiche evolutive.

La pianificazione territoriale è l’elemento di incontro tra queste due esigenze, crea un’interlocuzione tra privati e pubblica amministrazione e fornisce linee guida ai privati. ALOT si pone come interfaccia fra il pubblico ed il privato, raccogliendo ad esempio le istanze delle aziende per lo sviluppo di infrastrutture a loro potenzialmente utili e sottoponendole all’attenzione della Pubblica Amministrazione, che deve contemplare l’insieme dei bisogni espressi dal territorio, considerando anche gli aspetti sociali coinvolti (mobilità persone ecc).

Competenze a livello nazionale/regionale/locale

Per una corretta gestione del territorio, è necessario disporre di una serie di strumenti pianificatori e programmatici di natura concettuale, normativa e tecnica. L’attività di pianificazione e programmazione con ricadute territoriali si articola in vari ambiti: dalla pianificazione territoriale agli strumenti inerenti le materie ambientali, dai settori logistico-infrastrutturali alle telecomunicazioni ed energia, comprendendo anche la programmazione dei progetti afferenti a fondi comunitari.

Attori

Gli attori sono presenti a tutti i livelli istituzionali, da quelli comunitari, a quelli locali. La pianificazione territoriale consta di una serie di azioni perlopiù intraprese da soggetti pubblici e che si ripercuotono sulle associazioni industriali, imprese e cittadini. Per sua natura la pianificazione territoriale risponde: nel settore pubblico a modelli decisionali top-down di lungo periodo, che vanno incontro agli interessi della società in generale e nel settore privato a modelli decisionali bottom-up di breve periodo, che vanno incontro a interessi particolari.

In Lombardia, la pianificazione territoriale è contenuta a livello regionale nel Piano Territoriale Regionale (PTR), nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) a livello provinciale e nel Piano di Governo del Territorio (PGT) a livello comunale. Tali piani mirano a supportare gli Enti Locali nell’attività di programmazione, promuovendo la sperimentazione e la qualità programmatica e progettuale al fine di garantire il perseguimento della sostenibilità della crescita nella programmazione e progettazione a tutti i livelli di governo.

Obiettivi

In particolare gli obiettivi:

  • favorire la corrispondenza tra quanto pianificato dai Soci in termini di localizzazione delle imprese logistiche e produttive e la domanda dei privati;
  • favorire l’insediamento di imprese logistiche;
  • sensibilizzare la domanda di servizi logistici;
  • promuovere forme di aggregazione delle domanda e dell’offerta.

Attività ALOT per la pianificazione territoriale

ALOT sviluppa una strategia per promuovere il miglioramento della pianificazione territoriale in coerenza con gli indirizzi approvati nel Piano Triennale 2012-2014. La Strategia, seguendo l’impostazione data dalla politica comunitaria dell’UE, prevede le seguenti azioni:

  • sviluppo progetti e ricerca finanziamenti (sinergia e proposte) per il miglioramento della pianificazione territoriale;

  • coordinamento tavoli tecnici di supporto alle politiche della mobilità merci con Ministeri / Regione / Comuni / Province / Imprese;

  • sviluppo di indirizzi per il mondo imprenditoriale e di criteri guida per le amministrazioni volte a governare le trasformazioni territoriali, valutando ogni singolo progetto

  • sviluppo di nuovi servizi di trasporto multimodali ed intermodali e di infrastrutture, dai settori logistico-infrastrutturali all’uso efficiente dell’energia nei trasporti, promuovendone l’attivazione e l’utilizzo con il coinvolgimento diretto dei principali attori nel settore della logistica

  • sviluppo di politiche di creazione d’impresa, attraverso la creazione di imprenditorialità nei servizi connessi alle infrastrutture da valorizzare;

  • sviluppo di una strategia di marketing territoriale, promuovendo le infrastrutture del territorio attraverso l’organizzazione di iniziative mirate rispetto agli operatori del settore.

Uno sviluppo logistico ed infrastrutturale armonioso e ben pianificato permette di dare risposte adeguate alle necessità delle aziende e dei cittadini, evita lo spreco di denaro pubblico per opere inutili o mal progettate, permette uno sviluppo territoriale intelligente perché adeguato alle necessità.

La pianificazione territoriale è lo strumento principe di gestione del territorio per le pubbliche amministrazioni, permettendo le funzioni di indirizzo e di controllo per un sviluppo urbanistico ragionevole, sensato, utile e efficace. L’azione di ALOT è quella di supportare la pubblica amministrazione nell’esercizio della sua funzione di pianificazione con una strategia di lungo periodo.

Le aziende si basano su una strategia di medio periodo, fondata sulla reddività (non sul sociale), esprimendole esigenze  Un’attenta pianificazione territoriale, coerente nel tempo, permette alle aziende di affidarsi nel presente e nel futuro a dati certi sui tempi di trasporto delle merci, abbattendo le variabili di incertezza nel calcolo della produttività.

MASTERPLAN è un progetto europeo cofinanziato dal programma "Reti Transeuropee di trasporto Ten-T". Tale progetto coinvolge 3 partner italiani

Individuazione criteri guida per la realizzazione di nuovi centri logistici è un progetto che coinvolge A.L.O.T. come soggetto incaricato per conto della provincia di Brescia.

Business Plan del sistema acqua-ferro-gomma incentrato sul porto di Cremona è un progetto che coinvolge A.L.O.T. come soggetto incaricato per conto della Provincia di Cremona.

Miglioramento infrastrutturale del sistema idroviario dell'Italia del Nord è un progetto finanziato dall'UE nell'ambito del programma "Reti trans-europee di trasporto Ten-T". Tale progetto coinvolge 2 partner italiani

Copyright © 2017 ALOT | Tutti i diritti riservati | Privacy policy | design by Emporio ADV

Diagonale