Home page » Progetti » Miglioramento sistema idroviario

Miglioramento infrastrutturale del sistema idroviario dell'Italia del Nord è un progetto finanziato dall'UE nell'ambito del programma "Reti trans-europee di trasporto Ten-T". Tale progetto coinvolge 2 partner italiani

L'obiettivo del progetto è migliorare la dotazione infrastrutturale del Sistema idroviario formato dal fiume Po e dai canali connessi, in modo da eliminare i colli di bottiglia e favorire la navigazione in classe V dai porti di Mantova fino al Mare Adriatico e alla laguna Veneziana. Nell'area mantovana, si intende ingrandire e valorizzare il Porto di Valdaro dotandolo di tutti i servizi e sottoservizi necessari al pieno funzionamento, congiungendolo attraverso una bretella all’autostrada del Brennero e avviando i lavori della conca per collegarlo direttamente al canale Fissero-Tartaro-Canalbianco.

Info progetto

Status In corso
Candidatura Bando 2009 EERP – RECOVERY PLAN Trans-European Transport Network  TEN-T
Programma Rete transeuropea di trasporto TEN-T
Durata 05/2009-12/2013
Budget totali € 81.723.000 - Co-finanziamento UE 10%
Leader Sistemi territoriali S.p.A. (Veneto) - IT -

Partners

cod

partners

zona

guida il work package

LP

Sistemi territoriali S.p.A. (Regione Veneto)

IT

WP1/WP2/WP3

PP01

Provincia di Mantova (Regione Lombardia)

IT

WP4/WP5/WP6

Work package

cod

work package

WP1

Realizzazione della conca “Brondolo  Nuova” e adeguamento agli standards della V classe CEMT

WP2

Nuove conche di Cavanella d’Adige sinistra e  Cavanella d’Adige destra e adeguamento agli standards della V classe CEMT

WP3

Sistema di controllo remote e gestione delle conche sulle idrovie “Fissero-Tartaro-Canal Bianco” e  “Po-Brondolo”, e adeguamento degli impianti

WP4

Conca di Valdaro

WP5

Lavori di urbanizzazione nel porto di Mantova-Valdaro

WP6

Bretella di collegamento dell’area industriale di Valdaro all’autostrada A22

Background

I canali situati nelle regioni Lombardia e Veneto sono una parte cruciale del Sistema Idroviario dell’Italia del Nord e sono caratterizzati da un volume annuale di traffico merci di 395.000 tonnellate. Attualmente hanno caratteristiche di IV classe  che necessitano miglioramenti per la qualificazione complessiva alla V classe CEMT.

Azioni

L’azione mira a:

  • Superare le strozzature esistenti con la realizzazione delle conche di navigazione che adegueranno l’intero canale alla V classe in larghezza, consentendo quindi la navigazione di navi più grandi del tipo usato in genere per il trasporto di olio e sostanze chimiche

  • Migliorare il collegamento della parte terminale est del canale con i porti marittimi di Chioggia e Venezia verso il mare Adiatico

  • Migliorare l’accessibilità al polo industriale del sud-est della Lombardia, oltrepassando il fiume Mincio e riducendo l’attraversamento di aree protette e dell’area Natura 2000 (quindi riducendo l’impatto ambientale)

  • Implementare l’interoperabilità della parte terminale ovest del canale (area portuale di Valdaro) con l’asse stradale/ferroviario del Brennero

  • Migliorare l’efficienza e la sicurezza del tratto centrale del sistema idroviario realizzando il supporto infrastrutturale principale per l’implementazione del RIS

Azioni locali

Infrastrutture puntuali o di rete che migliorano la fruibilità del sistema.

Obiettivo strategico

L'obiettivo strategico è quello di migliorare la dotazione infrastrutturale del Sistema Idroviario formato dal fiume Po e dai canali connessi, eliminando i colli di bottiglia e adeguando alla V classe CEMT dal porto di Mantova fino al Mare Adriatico e alla laguna Veneziana.

Obiettivi-risultati

obiettivo

risultato atteso

risultato raggiunto

Realizzazione della conca “Brondolo  Nuova” e adeguamento agli standards della V classe CEMT, con nuovo ponte, nuova cabina per la strumentazione e migliori bacini di manovra
 

Nuova conca operativa secondo la V classe CEMT

La nuova conca è stata realizzata

 

Realizzazione nuove conche di Cavanella d’Adige sinistra e  Cavanella d’Adige destra e adeguamento agli standards della V classe CEMT, con ponti levatoi, chiuse e miglioramento viabilità
 

Nuove conche operative secondo la V classe CEMT

 

I lavori effettuati hanno portato alla realizzazione della conca restano da effettuare lavori accessori per la piena operatività
 

Sistema di controllo remoto e gestione delle conche sulle idrovie “Fissero-Tartaro-Canal Bianco” e  “Po-Brondolo”, e adeguamento degli impianti
 
 

Nuovo sistema di controllo remoto centralizzato operativo per le conche
 

Il sistema di controllo remoto delle conche è operativo


 

Realizzazione Conca di Valdaro, primo stralcio


Nuova conca operativa


I lavori del primo lotto sono terminati. Si procederà con la realizzazione del secondo lotto
 

Lavori di urbanizzazione nel porto di Mantova-Valdaro, (primo e secondo lotto): piazzali, strade, binari, servizi e sottoservizi

 

Realizzazione delle opere di urbanizzazione nell’area del porto di Mantova
 

I lavori sono conclusi


 

Realizzazione bretella di collegamento dell’area industriale di Valdaro all’autostrada A22

 
 

Realizzazione nuova bretella di collegamento del porto all’autostrada A22
 

I lavori di realizzazione delle strutture di contenimento è terminato, è stata realizzata la prima e la seconda rotatoria. Nella seconda metà del 2012 il cantiere è stato chiuso a causa del fallimento della ditta incaricata dei lavori e si sta procedendo a riassegnarli.
 
 

L'azione aumenta la domanda di trasporto sulle vie navigabili e incoraggia il trasferimento modale dalla strada e dalla ferrovia all’idrovia, quindi l'azione contribuisce a ridurre la congestione del traffico stradale e le emissioni di CO2.

L'azione aumenta la sicurezza dei Sistema Idroviario dell’Italia del Nord, quindi la gestione del sistema idroviario e dei porti di navigazione interna sarà dunque più facile.

L'azione aumenta la competitività del sistema e i vantaggi per gli operatori, rendendo la navigazione più rapida e sicura.

Copyright © 2017 ALOT | Tutti i diritti riservati | Privacy policy | design by Emporio ADV

Diagonale