Home page » Progetti » EcoRailS
Tutti i Progetti Progetti > ECORailS

ECORailS è un progetto europeo cofinanziato dal programma “Intelligent Energy Europe”. Il progetto coinvolge 5 paesi dell'Unione Europea: Danimarca, Germania, Italia, Romania e Svezia

ECORailS - Applicazione di criteri di efficienza energetica e di sostenibilità ambientale alle gare d'appalto per l'acquisto di materiale rotabile e di servizi ferroviari regionali

Il progetto ECORailS si rivolge agli enti pubblici ed alle imprese ferroviarie fornendo loro uno strumento concreto, costituito da un documento di Linee Guida, pubblicato nelle principali lingue europee, che affrontano tutti i temi decisivi per agevolare l’introduzione dei criteri ambientali nelle gare d’appalto per l’acquisto dei treni o nei contratti di servizio che le Regioni stipulano con le imprese ferroviarie.
Per l’elaborazione di questo documento sono stati svolti 4 test, del cui coordinamento e’ stata responsabile ALOT, durante i quali sono state implementate delle applicazioni pilota delle Linee Guida a casi concreti in Lombardia, Danimarca e Svezia, Romania, Germania.
Tutti i siti di test hanno potuto verificare, con misurazioni, test e simulazioni, che l’applicazione delle Linee Guida di ECORailS consente di ottenere importanti risultati in termini di riduzione dell’energia consumata e delle emissioni di CO2:

- più del 5% di riduzione dei consumi con l’attuale materiale rotabile e senza particolari investimenti
- almeno il 10% se si passa a treni più moderni 
- almeno il 15% applicando una strategia più articolata, con introduzione di maggiori innovazioni tecnologiche.

http://www.ecorails.eu
guidelines pilota 1
pilot's guidelines 2

Info progetto

Status Completato
Candidatura Bando IEE 2008
Programma IEE - Intelligent Energy Europe
Durata 06/05/2009 - 30/06/2011
Budget totali € 1.405.976 - EU co-finanziato 75%
Leader FAV- Transport Technology System Network

Partners

cod

partners

zona

guida il work package

LP

FAV- Transport Technology System Network

DE

WP1/WP7

PP02

Berlin Senate Department for Urban Development

DE

PP03

Pro Rail Alliance

DE

WP6

PP04

KCW GmbH

DE

PP05

Berlin University of Technology

DE

PP06

Trafikstyrelsen

DK

PP07

Transportforskningsgruppen I Borlänge AB

SE

WP3

PP08

Amministrazione Provinciale di Brescia (subcontractor ALOT SCARL)

IT

WP4

PP09

Università "L. Bocconi"

IT

PP10

Università "La Sapienza"

IT

WP2

PP11

Integral Consulting RD

RO

WP5

PP12

Universitatea POLITEHNICA din Timisoara

RO

PP13

CFR Timisoara – National Society of Railway Transport

RO

PP14

Budapest University of Technology and Economics, HungaryIntegral Consulting RD

RO

Work package

cod

work package

WP1

Gestione: le attività di gestione comprendono attivita’ relative alla gestione del progetto e del sito, alla gestione amministrativa, legale e contrattuale, finanziaria, alla comunicazione interna di progetto e gestione dell’ interfaccia esterna, reporting e inter-relazione con la Commissione europea, e gestione di altre questioni connesse (l'uguaglianza di genere, norme, gestione del rischio).

WP2

Tecnologie: (panoramica delle tecnologie  e dei  mercati per i prodotti e le applicazioni di oggi e anticipazione dei cambiamenti in Europa e nei paesi partecipanti).

WP3

Strutture giuridiche e  procedure di aggiudicazione: Il Work Package esegue sia un obiettivo interno (stato dell’arte e futuri sviluppi delle norme giuridiche e delle procedure di aggiudicazione), nonché un obiettivo correlato al processo (la compilazione dei contenuti tecnico - tecnologici, economico e giuridici-  applicabili in tutta Europa, con certezza legale, delle linee guida).

WP4

Applicazioni pilota: la prova delle linee guida serve l'obiettivo di effettuare una prova di efficienza delle linee guida attraverso  la formulazione di bandi  per l’ aggiudicazione del servizio, specifici per rispettivamente tutti e quattro i siti, integrando l'efficienza energetica e criteri ambientali nei bandi di aggiudicazione normalmente utilizzati nella normale assegnazione.

WP5

Valutazione e validazione: lo scopo principale  e’ quello di valutare i risultati dei test al fine di valutare le prestazioni delle linee guida sviluppate.

WP6

Comunicazione e diffusione: organizzare il processo di diffusione concentrata sulla fruibilità delle linee guida per i decisori amministrativi e il coinvolgimento di un gruppo di utenti che mira a sviluppare una “opinione condivisa degli esperti” sull'utilizzo di criteri standard di efficienza energetica e ambientale nell'assegnazione di servizi e contratti per il trasporto ferroviario di passeggeri.

WP7

Attività di diffusione Intelligent Energy Europe: Il pacchetto di lavoro copre le risorse per contribuire, su richiesta dell’ Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione, alle attività di divulgazione comuni per aumentare le sinergie e la visibilità di Intelligent Energy Europe tra i progetti sostenuti.

Background

Le regioni urbane e rurali europee inglobano centri abitati adatti per  attività di lavoro, vita quotidiana ed  attività di tempo libero dei cittadini. Il trasporto ferroviario regionale di passeggeri possiede vantaggi intrinseci nell’utilizzo del risparmio energetico e di sostenibilità ambientale. Tuttavia, gli ultimi decenni hanno mostrato un calo di questi vantaggi attraverso altri modi di trasporto - anche se sono disponibili soluzioni tecnologiche avanzate.
Una chiave per migliorare i sistemi di efficienza energetica su rotaia è l'approvvigionamento del materiale rotabile e dei servizi da parte delle Autorità di Trasporto Pubblico regionali, in cui sono decisi i criteri di base per le operazioni ferroviarie per i prossimi 30 anni. Il mercato ferroviario europeo è sempre più gestito mediante la concessione (tutte le forme di contratti tra Autorità di Trasporto Pubblico e le aziende ferroviarie), mentre il ruolo delle stesse Autorità è abbastanza recente e nuovi e diversi criteri di aggiudicazione sono coperti. Le amministrazioni sono sempre più responsabili di aggiudicare senza  un adeguato supporto alle decisioni sui criteri dell'uso di energia.

Azioni

  • Elaborazione di un supporto decisionale per l‘awarding di efficienza energetica e ecologica nel trasporto ferroviario regionale per i passeggeri:
  • Elaborazione di un documento di Linee Guida (Guideline) che contenga il catalogo di criteri ambientali per i servizi, il materiale rotabile e l‘infrastructure management, partendo dai risultati di precedenti progetti tecnologici quali Railenergy, PROSPER, ed altre attività nazionali;
  • Definizione di modelli di testo - conformi alla normativa - che possano essere usati dagli enti aggiudicatori per i contratti di servizio e le documentazioni di gara
  • Test della Guideline in 4 siti regionali, esemplari di differenti punti di partenza Europei (Berlin, Øresund, Brescia, Timisoara)

Aree pilota:

  • simulazione dell’utilizzo della Guideline sulla base di testi di awarding in un contesto reale:
  • Berlin: Utenza urbana con connessioni sub-urbane e rurali. 3 linee regionali-veloci RExp: 12,5 milioni treni*km annui;
  • materiale rotabile elettrico (loco+carrozze) e diesel (automotrici); avvio: Dicembre 2014;
  • Øresund: Connessioni transfrontaliere: analisi dell‘utilizzo del materiale rotabile esistente (classe ET / X31K) bicorrente (25 kV 50 Hz AC in Danimarca e 15 kV 16,7 Hz AC in Svezia);
  • Brescia: Network misto e fitto di numerose città, paesi ed aree rurali. 1 linea diesel (Valcamonica) con acquisto di materiale rotabile nuovo. 1 linea elettrica (S5 del Passante di Milano);
  • Timisoara: Trasporto Regionale in un nuovo Paese membro, sia su utenza urbana sia su network tra città, paesi ed aree rurali. Network di linee che saranno servite da nuovo materiale rotabile: 10 elettrotreni e 10 treni diesel.

Azioni locali

Lombardia: Linee suburbane di Milano e servizio regionale della Valcamonica a Brescia. Il sito comprende una rete di città che ospitano industrie leader, agricoltura, turismo e servizi. Sono state fatte già molte esperienze per l'aggiudicazione, con un limitato coinvolgimento di criteri ambientali. L'applicazione pilota di Brescia ha coinvolto quattro procedure di appalti per quanto riguarda il trasporto locale ferroviario all'interno della Provincia. Si è trattato di un buon campione dei principali problemi che di solito si verificano per la pianificazione e l'autorità di finanziamento di una rete ferroviaria locale. Le procedure del test pilota hanno riguardato:

  • un contratto per rinnovare otto unità multiple diesel: costo di circa 12 milioni di euro
  • una gara per comprare otto nuovi unità multiple diesel: costo di circa 24 milioni di euro
  • un contratto per acquistare due unità multiple diesel senza gara, a causa della necessità urgente di sostituire il vecchio materiale rotabile: il costo è stato di circa 8 milioni di euro
  • il contratto con obbligo di appalto pubblico per la gestione della linea di Valcamonica, che fa parte del contratto principale tra la Regione Lombardia e la società ferroviaria TreNord: il compenso annuale per gli obblighi pubblici è di circa 9 miliardi di euro. Il contratto è in vigore e nei prossimi anni è prevista nuovamente  la gara (un primo tentativo ha avuto luogo nel 2004). La lunghezza della linea ferroviaria di base è di circa 103 km lungo con una previsione di circa 1.000.000 km/anno di viaggi. Il valore complessivo delle procedure coinvolte nel test pilota è di circa 53 milioni di euro. A causa delle diverse tipologie (appalti, contratti diretti) e le fasi delle procedure  indicate, ECORailS è stato un test strategico per la volontà della Provincia di Brescia di migliorare il trasporto pubblico attraverso affidamenti più convenienti ed eco-compatibili.

Il manuale ECORailS per l'inserimento degli standard ecologici nei documenti di aggiudicazione è stato testato dalla simulazione: i quattro contratti e il capitolato d'oneri sono stati riscritti secondo il manuale e sono stati stimati i loro effetti (tecnico, ambientale, ...) e i costi.

Obiettivo strategico

Due sono gli obiettivi strategici individuati:

  • Consumo di energia ed emissioni di CO2 causate dal trasporto regionale ferroviario di passeggeri deve essere ridotto in modo significativo

  • Le ferrovie devono tenere e anche rafforzare il loro vantaggio in termini di efficienza energetica

Gli obiettivi specifici e strategici di cui sopra dovrebbero a loro volta fornire i seguenti risultati economici:

  • l'uso più efficiente dell'energia può portare ad un a riduzione dei costi del trasporto ferroviario che può ricadere sui passeggeri, rendendo questo mezzo più attrattivo. Le autorità possono utilizzare i risparmi per migliorare ulteriormente il sistema di trasporto pubblico passeggeri, fornendo una adeguata offerta di mobilità anche quando i prezzi dell'energia aumentano

  • maggiore domanda di veicoli ferroviari ad alta efficienza energetica e lo sviluppo di metodi migliori per l’approvvigionamento e il loro utilizzo possono stimolare il processo di innovazione nel settore dell'offerta ferroviaria. Così l'industria europea delle forniture ferroviarie potrà diventare molto più competitiva sul mercato mondiale.

Obiettivi-risultati

obiettivo

risultato atteso

risultato raggiunto

Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico.
 

Affinché siano utilizzati nella fase di selezione e valutazione del processo di affidamento, dei criteri di efficienza energetica e ambientali


Firma della Lettera di Intenti tra ALOT e Regione Lombardia affinché siano utilizzati, nelle procedura di assegnazione, i criteri di efficienza energetica



Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico
 

Per l’elaborazione di un set di fondamentali argomenti economici, ecologici e politici


 

Nelle linee guida sono previsti alcuni capitoli che affrontano il tema oltre che dal punto di vista ecologico anche dal punto di vista economico e politico ed aiutano le Autorità di Trasporto Pubblico ad introdurre i criteri delle Linee Guida all’interno della procedura
 

Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico

Per dimostrare il potenziale e mostrare soluzioni per risparmiare energia e di conseguenza migliorare la performance ecologica del trasporto ferroviario passeggeri regionale

Con i test effettuati e’ stato dimostrato, non solo che la riduzione di consumo energetico e’ possibile, ma che il primo step (5%) di risparmio energetico si puo’ raggiungere senza la sostituzione del materiale rotabili ma solo grazie alla elaborazione del profilo di guida in relazione al percorso

Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico

 

Per indicare chiaramente le i compiti delle Agenzie di Trasporto Pubblico, dei gestori dell'infrastruttura e dei fornitori di materiale rotabile

 

Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico
 

Per elaborare una lista comprensiva dei rilevanti criteri di efficienza energetica e ambientali


 

Fornire alla Pubblica Amministrazione un elenco completo di soluzioni organizzative, tecniche, amministrative da poter utilizzare



Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico
 

Individuare vantaggi e svantaggi dei criteri per discuterli

 
 

Differenziazione in base alle diverse situazioni riscontrate nelle applicazioni pilota


 
 

Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico

 

Valutare diversi quadri giuridici e le condizioni operative


 

Confronto dei vari sistemi giuridici nazionali, nell’ambito di un quadro europeo



 

Elaborazione di comuni linee guida internazionali, quale base per l’azione decisionale per un processo di aggiudicazione a basso consumo energetico ed ecologico

Importante strumento di trasferimento di conoscenze fra i paesi partecipanti



Il consumo di energia e le emissioni di CO2 causate dal trasporto regionale ferroviario di passeggeri deve essere ridotto in modo significativo
 

Riduzione di consumo di carburante fossile o di energia elettrica

 
 

Calo dei consumi ottenuti a partire dall’applicazione della cd. Eco driving. (5%) e conseguente riduzione delle emissioni di CO2

 

 

Le ferrovie devono mantenere ed anche rafforzare il loro vantaggio in termini di efficienza energetica

 

Migliorare l’efficienza energetica

 

 

Riduzione e razionalizzazione dell’utilizzo delle utenze a bordo oltre che dell’unita’ propulsiva attraverso un utilizzo legato all’effettiva necessità (ad es. riscaldamento/raffrescamento delle carrozze nel “fuori servizio”)

 

Le decisioni assunte dalle Pubbliche Amministrazioni nella loro attività quotidiana possono giocare un ruolo chiave rispetto al miglioramento della qualità e delle performance ambientali del trasporto ferroviario passeggeri con benefici all’intera comunità sia da un punto di vista ecologico che del servizio offerto in termini di qualità/prezzo: infatti la riduzione dei costi energetici può ricadere direttamente su un abbassamento dei costi di trasporto o sull’efficientamento dei servizi.

Gli Enti Pubblici, responsabili della programmazione e del finanziamento dei servizi ferroviari regionali, possono far riferimento al documento delle Linee Guida per usare nelle proprie procedure di affidamento criteri ambientali realistici e acquistare materiale rotabile ferroviario con maggiore attenzione all'efficienza energetica. Le Linee Guida sono strutturate per poter supportare i decisori in tutte le fasi delle procedure di affidamento e dei contratti di servizio e sono conformi alla legislazione europea in materia di procedure pubbliche di affidamento al fine di renderle facilmente utilizzabili nelle diverse realtà operative, mostrando come creare clausole contrattuali o di capitolato conformi alla normativa europea ed utilizzabili negli stati membri della UE. Sarà disponibile inoltre un catalogo contenente informazioni sulle più recenti soluzioni tecnologiche e misure organizzative, unitamente ad informazioni relative a sviluppi futuri particolarmente promettenti.

Il mercato ferroviario  locale è coinvolto in un processo di progressiva apertura del mercato, caratterizzato in tutta Europa dal crescente trasferimento di responsabilità dalle imprese ferroviarie pubbliche alle amministrazioni regionali e comunali, si intravede dunque l’ingresso nel mercato di un numero crescente di nuove imprese ferroviarie, anche appartenenti a gruppi multinazionali, come conseguenza della liberalizzazione e della diffusione delle gare d’appalto.

Tutto il Territorio Progetti > ECORailS > Territorio
Tutte le Soluzioni Progetti > ECORailS > Soluzioni

Copyright © 2017 ALOT | Tutti i diritti riservati | Privacy policy | design by Emporio ADV

Diagonale