Home page » Territorio » Brescia
Tutto il Territorio Territorio > Brescia

Brescia

DIMENSIONE 4.784,36 Kmq
DEMOGRAFIA 1.267.829 abitanti
ISTITUZIONI/COMUNI 206 comuni
DENSITA' ABITATIVA 264,99 abitanti/kmq

Caratteristiche socio-economiche bs

Principali categorie imprenditoriali

  • L’agricoltura, seppur in calo, contribuisce al PIL maggiormente rispetto alla media regionale (2,4% contro 1,1% nel 2007)
  • L’industria conferma un contributo superiore (40,8% contro  il 33,9% della Lombardia e il 27,5% nazionale)
  • Il settore dei servizi è cresciuto dal 1995 al 2007 ed è maggioritario ma inferiore rispetto alla media regionale e italiana (56,8% contro il 65% ed il 70,4% nazionale)
  • L’industria manifatturiera bresciana si conferma maggiore rispetto alla media lombarda e nazionale (34,1% nel 2007 contro il 28,3% ed il 21,4%[1]).
  • Il tasso di occupazione sta scendendo, ma il tasso di disoccupazione, del 6.8%,  è più basso della media nazionale (2012) [2]
  • Il bilancio import / export è positivo nel 2012, con un saldo di + 6189.8 eur, principalmente verso Germania a Francia.

 
Distretti

  • Distretto n. 3 - Valli Bresciane per il settore della METALMECCANICA
  • Distretto n. 7 -  Bassa Bresciana per il settore CUOIO – CALZATURE
  • Distretto n. 13 - Bassa Bresciana per il settore CONFEZIONI - ABBIGLIAMENTO

Metadistretti

  • Biotecnologie alimentari. Si sviluppa su 121 comuni delle 11 province lombarde, tra i quali figurano 14 comuni bresciani
  • Biotecnologie non alimentari. Si sviluppa su 58 comuni di 8 province lombarde tra cui 5 comuni bresciani
  • Design. Si sviluppa su 65 comuni di 6 province lombarde, tra cui 14 comuni bresciani
  • Materiali. Si sviluppa su 103 comuni di 10 province lombarde (esclusa Cremona), tra cui 19 comuni bresciani
  • Moda. Si sviluppa su 126 comuni di 9 province lombarde (escluse Sondrio e Lecco), tra cui 26 comuni bresciani

[1] Dati del Centro Studi AIB

[2] Dati dal sito unioncamerelombardia.it

Statistiche generali Bs

Previsioni di crescita e di sviluppo

L’economia bresciana risente come tutto il paese della crisi ma con conseguenze attenuate. I posti di lavoro si riducono ma in forma minore rispetto alla regione Lombardia ed al paese. Prevarrà sempre più il terziario sugli altri settori, industria ed agricoltura, che tuttavia restano settori molto vitali a Brescia e Provincia. Avrà ancora un ruolo importante l’industria, nello specifico la media impresa che produce prodotti propri e quella che fa subfornitura di qualità. Probabilmente ci sarà una  ripresa del settore artigiano, ma questa sarà molto legata alla dinamica del mercato interno. Brescia continuerà ad essere una “piazza” finanziaria importante: il settore creditizio-finanziario ha ancora un ruolo di rilevo. La ripresa dell’edilizia sarà invece più lenta e sarà legata soprattutto alle infrastrutture. Ci sono buone prospettive per il settore dei servizi, si presume  con anche dei risvolti a livello occupazionale. Qualche difficoltà potrebbe sorgere nella grande distribuzione a causa della flessione dei consumi[1].

[1] Il mercato del lavoro in Provincia di Brescia. Caratteristiche, congiuntura, tendenze A cura di Laura Pucci e Antonella Strino, SOLCO Brescia - Area Progettazione, formazione e servizi al lavoro. 2011

Mobilità / TPL Bs

Generali statistic

Nodi: Il principale nodo ferroviario è la stazione di Brescia, posta sulla direttrice Milano – Venezia, da cui dipartono anche le tratte verso Cremona, verso Parma e verso Bergamo. La stazione è anche capolinea della ferrovia Brescia-Iseo-Edolo che serve la zona del Sebino e della Valcamonica. Sono presenti due terminal intermodali (Brescia e Ospitaletto-Travagliato) e 5 scali merci ferroviari (Bagnolo Mella, Lonato, Rezzato, Rovato, San Zeno Folzano). A Montichiari sorge l’aeroporto di Brescia “Gabriele D’Annunzio” che attualmente è utilizzato solo per voli charter, postali e cargo. L’aeroporto bresciano è la principale base di smistamento della posta aerea di Poste Italiane.

  • Operatori
  • Servizi
  • Statistiche merce: Il centro intermodale di Brescia, dalla dimensione di 25.000 mq, garantisce un volume di 55.000 UTI/anno e collegamenti con il porto di Rotterdam [1].

TPL

[1] Dati Trenitalia

Tutte le Soluzioni Territorio > Brescia > Soluzioni
Tutti i Progetti Territorio > Brescia > Progetti

TRANSITECTS è un progetto finanziato dal programma europeo di cooperazione territoriale 2007-2013 "Alpine Space". Il progetto coinvolge 3 paesi dello spazio alpino: Austria, Germania, Italia

C02-NeuTrALP è un progetto cofinanziato dal Programma Europeo di Cooperazione Territoriale 2007 - 2013 "Alpine Space", tale progetto coinvolge 5 paesi dello spazio alpino: Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia

ECORailS è un progetto europeo cofinanziato dal programma “Intelligent Energy Europe”. Il progetto coinvolge 5 paesi dell'Unione Europea: Danimarca, Germania, Italia, Romania e Svezia

SOL è un progetto europeo cofinanziato dal programma "Central Europe". Il progetto coinvolge 8 paesi dell'Europa Centrale: Germania, Italia, Austria, Slovenia, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca ed Ungheria

EMPIRIC è un progetto europeo cofinanziato dal FESR, nel quadro del programma europeo "Central Europe". Tale progetto coinvolge 6 paesi dell'Europa Centrale: Austria, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia e Ungheria

ROSEE è un progetto co-finanziato dal Programma "South East Europe – Transnational Cooperation Programme". Il progetto coinvolge 6 paesi: Italia, Romania, Ungheria, Grecia, Slovenia, Bulgaria

Copyright © 2017 ALOT | Tutti i diritti riservati | Privacy policy | design by Emporio ADV

Diagonale